Privacy Policy

Gentile Cliente,
i tuoi dati sono molto importanti per noi e li trattiamo con la massima attenzione. Dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (UE 2016/679), condividiamo pienamente gli obiettivi della normativa e c’impegniamo a tutelare nella maniera più rigorosa le informazioni che ti riguardano. I tuoi dati sono conservati nella nostra sede legale di Via Osteglio 15, Valdisotto (So). Agli stessi può accedere solo il legale rappresentante per la protezione dei dati, il Sig. Padulazzi Stefano, al fine di inviare le comunicazioni periodiche via newsletter e altre operazioni legate alla gestione dei corsi ed eventi a cui partecipi o puoi partecipare.

Se desideri rimanere in contatto con noi ed essere sempre aggiornato sulle attività di Vino4u non devi fare nulla. In tal modo, ci autorizzerai a continuare a inviarti le nostre comunicazioni. Se non desideri ricevere queste informazioni, ti chiediamo di inviare una richiesta di “cancellazione” a info.vino4u@gmail.com.

Se desideri sapere quali informazioni possediamo, ti chiediamo di inviare una richiesta di “informazioni” a info.vino4u@gmail.com.

Se desideri modificare le tue informazioni, ti chiediamo di inviare una richiesta di “modifica informazioni” a info.vino4u@gmail.com

Esaudiremo le tue richieste nel minor tempo possibile. T’informiamo che i dati che conserviamo sono quelli forniti da te al momento dell’iscrizione a Vino4u.it , al momento dell’iscrizione alla newsletter o altre iniziative in cui è necessario raccogliere, anche attraverso moduli di contatto, dati personali che trattiamo e utilizziamo esclusivamente per comunicare le informazioni o adempiere ai servizi richiesti.
Non raccogliamo dati da terzi.
Questi dati sono utilizzati solo ed esclusivamente per:
– comunicazioni su corsi, progetti, iniziative e informazioni relative ad Vino4u.it, alle iniziative dei suoi clienti cui potresti essere interessato/a.

In nessun caso i tuoi dati saranno ceduti a terzi salvo su richiesta delle autorità competenti.
Un cordiale saluto,

Stefano Padulazzi

Vino4u